domenica 17 agosto 2008

Se Dio esistesse...

...avrei fatto esattamente come lui; se io fossi Dio avrei creato il mondo esattamente com'é e avrei lasciato che ce la vedessimo da soli. Solo un po' più severo sul copyright.

18 commenti:

Arci ha detto...

Dunque apprezzi che ci abbia lasciato il liebro arbitrio.

O, meglio, con Epicuro ritieni che esistano gli dei, ma si disinteressano di noi.

Condivido ;)

PS: se esistesse ... ritenere che non esista è fideistico allo stesso modo di chi crede ...

barbara ha detto...

senti senti ... (Laicista, se ci sei batti un colpo!)

gians ha detto...

per caso vanti decine di tentativi d'imitazione?

egine ha detto...

ciao ugolino, ci risentiamo a settembre apprezzo il lavoro che hai fatto!

raser ha detto...

io una clausola che mi permetta di intervenire tramite folgoramento su chi "si impanca" a mio portavoce, la metterei...

Asì ha detto...

ciao UGOLINO,DIO esiste!anche se non condivido e non mi spiego perchè alcune volte non sia intervenuto ad alcuni appuntamenti di vitale importanza. IO però continuo a tenermi quel pò di fede che mi è rimasta...
:-)

fioredicampo ha detto...

S'i' fosse foco arderei 'l mondo;
s'i' fosse vento, lo tempesterei;
s'i' fosse acqua, i' l'annegherei;
S'I' FOSSE DIO, MANDEREI 'L EN PROFONDO;
S'i' fosse papa, sarè allor giocondo,
Tutt'i cristiani imbrigherei;
S'i' fosse 'mperator sa' che farei?
A tutti mozzerei lo capo a tondo.
S'i' fosse morte andarei da mio padre;
S'i' fosse vita fuggirei da lui:
Similemente faria da mi' madre,
S'i' fosse Cecco, com'i' sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
le vecchie e laide lasserei altrui.
(Cecco Angiolieri - 1300)

Ed io con lui.... ciao:-)

barbara ha detto...

A questo punto, più che dell'esistenza di Dio, si comincia a dubitare di quella di Ugolino ...

Ugolino Stramini ha detto...

|---> arci, faccio mio quanto detto da barbara nel commento successivo al tuo; l'argomento da te usato è stato ampiamente smentito, come ho appreso proprio sul blog di illaicista, in forza del fatto che l'onere della prova di esistenza di qualcosa rimane a carico di chi la sostiene altrimenti chiunque potrebbe pretendere che fosse riconosciuta come vera qualsisi cosa non sia possibile dimostrare falsa; io, da buon agnostico, laico e relativista, mi sono limitato ad una forma dubitativa che se è vero che propende nettamente per l'ipotesi negativa , non esclude a priori che possa essere verificabile anche quella positiva.

|---> barbara, appunto!

|---> gians, si, ma la diversificazione è un punto di forza; sono i prodotti taroccati ed i finti rappresentanti a rovinare la piazza: io, come dice raser, qualche fulmine ben piazzato lo manderei, ogni tanto; a meno che non abbia usato altri metodi, e si spiegherebbero le brutte fini fatte da molti sedicenti profeti e devoti; quello che non si spiega invece è come certi altri se la passino così bene...

|---> egine, speriamo anche di riuscire a vederci :-)

|---> raser, leggi la risposta di sopra a gians; magari molti non hanno fatto una brutta fine a caso...

|---> asì, io volevo proprio dire che al suo posto avrei fatto lo stesso; sarà meglio che ci organizziamo per salvarci da soli!

|---> fiore, il tuo è il commento che preferisco in assoluto: mentre concepivo il post avevo in mente prorio Angiolieri, che aveva capito tutto molti secoli fa.

Ugolino Stramini ha detto...

barbara, non rinunciamo ad una delle poche certezze che ci rimangono: ugolino esiste :-)

barbara ha detto...

1. l'argomento è stato contestato e contraddetto, non smentito.
2. se è vero che esisti - visto che siamo in casa tua e dunque le regole del gioco che valgono sono le tue - a te l'onere della prova.
3. mi viene in mente una cosa che ho letto tempo fa, su un comizio di Mussolini quando era ancora socialista, e ad un certo momento ha detto: "Se Dio esiste gli do cinque minuti di tempo per dimostrarlo fulminandomi" - perché è chiaro che se Dio esiste, l'unica cosa al mondo che gli interessi è di dimostrarlo a Mussolini - e poi, per non rischiare di sbagliare e lasciargli troppo tempo, ha chiesto se qualcuno fra i presenti aveva un orologio da prestargli. E allora un ragazzo si è tolto il proprio, e quello vicino gli ha dato una gomitata e gli ha detto: "Sta' attento che poi succede come l'altro giorno che uno gliel'ha dato e non lo ha più rivisto!"

Ugolino Stramini ha detto...

Digito, ergo, sum!

barbara ha detto...

Anch'io digito, eppure non sono mica Ugolino!

Arci ha detto...

Caro Ugolino, questo fatto dell'onere della prova non mi convince. Non parliamo di UFO o di Cariddi.
Dio è nella vita di tanti, di troppi, per chiedere loro una dimostrazione.

Una scimmietta che vivesse in una foresta tropicale inesplorata e che nessuno avesse mai visto e di cui nesseno nemmeno sospettasse l'esistenza, non "esisterebbe".

Dio esite per miliardi di persona e questa sola è l'evidenza della sua esistenza.

Così insegna Epicuro, maestro della vera filosofia. Insegna pure che gli dei non sono in alcun modo inetessati a noi. Se ne infischiano del nostro comportamento, non apprezzano i sacrifici, nè la nostra condotta.

Insomma quello che non esiste è la provvidenza; gli dei se ne stanno per loro conto.

Nè l'anima è immortale. L'anima è un corpo.

Ipse dixit, ed a me pare sensato.

Marcoz ha detto...

L'onere della prova è dovuto quando il credente cerca, in qualche modo, di imporre a ME la SUA fede.
Se non lo fa - passatemi la licenza poetica - può andare a farsi fottere.

[se invece si vuol fare conversazione, allora… appunto, se ne può parlare]

Un saluto veloce.
(soprattutto per Barbara: mi faccio vivo presto)

barbara ha detto...

Per Marcoz (scusa Ugolino per la violazione di domicilio): ti converrà sbrigarti, perché stai andando fuori tempo massimo.

barbara ha detto...

Per quanto riguarda la prova, davvero grandiosa quella fornitami dai testimoni di Geova, che funziona così: siamo sicuri che Dio esiste perché c'è scritto nella bibbia. Al che uno dice sì, ma chi mi garantisce che la bibbia dica la verità? Risposta: come chi lo garantisce?! La bibbia l'ha scritta Dio, ti pare che Dio possa contar balle?

Dyo ha detto...

Pensa a me, che sono Dyo.