giovedì 18 ottobre 2007

Il mattino in cinque sensi


Il mattino non ha l’oro in bocca.
Conserva inevitabilmente il sapore della serata precedente, soprattutto se la distanza tra la veglia ed il risveglio è stata relativamente breve.
Ed il mio stamattina sapeva di vino francese distillato da parole pregne, appaganti, aimables.
Il mattino ha il colore delle cose da fare.
E dubito possa assumere la varietà dell’arcobaleno se
il luogo verso cui ti dirigi è il Centro Direzionale di Napoli.
Non mancano certo le sfumature.
Dal grigio chiaro della circumvesuviana, perennemente affollata, invadente con parole e fatti altrui, che si poggiano fastidiosamente tra una riga e l’altra del libro che da troppo tempo cerco di finire al grigio plumbeo del cielo che pesa sulla città, in totale pendant con l’omogenea mestizia dei palazzoni di contorno al nero fitto delle file interminabili agli ascensori del nuovo Tribunale di Napoli, efficientissimo nel procurarmi un veloce mal di testa.
Il mattino ha gli odori che riconosci per ricordi sedimentati.
Altrimenti non si spiegherebbe l’improvvisa reazione ad un profumo indistinguibile all’interno di una massa di persone, per quanto brucia ancora sulle guance.
Il mattino lo afferri per un lembo della veste. Fugge, si affretta e ti consuma energie, si arresta difficilmente e solo per un attimo. Il tempo di un respiro rigeneratore. L’attimo del suo abbraccio.
Ogni mattino ha una colonna sonora.
Una canzone che ti arriva inaspettata e che resta a segnarti il pentagramma della giornata, mentre soprappensiero ne ripeti qualche nota.
Oggi “l’altro mare”. Tiromancino.

37 commenti:

Dyo ha detto...

Il mattino, questo mattino, ha avuto un dolore persistente al medio della mano sinistra, più la puzza dell'amuchina. :-)
Ciao, alter ego di Ugolino.

Ugolino Stramini ha detto...

socia, sono questi i post che mi fanno fare quel certo sorriso, ed è questo il motivo per cui ti ho invitato a scrivere il blog con me.

Però, il vino francese, con tutto il vino italiano che abbiamo! Poi ti lamenti della bocca impastata ;-)

dyo, sono tonto, e non ho capito, cosa c'entra l'amuchina?

Anonimo ha detto...

Burberry (il profumo)

Teresa ha detto...

uh, anch'io stamattina amy winehouse, e pure per tuto il giorno

egine ha detto...

bello mi è piaciuto molto ciao
notte

cuncetta ha detto...

Dyo: ma perchè l'amuchina si usa anche sulle ferite?

Socio: cioè, vuoi dire che gli altri post facevano pena?!
Circa il vino, preferisco di gran lunga quello italiano. Tipo la falanghina. Bianco e delle mie parti.
In realtà non l'ho bevuto, era solo una metafora..

cuncetta ha detto...

anonimo: già..

Teresa: vero?! Oggi, per esempio, non faccio che cantare "mi ricordi il mare" di Daniele Silvestri..mi piace molto.

Egine: onorata. Vasi azzeccusissimi.

Ugolino Stramini ha detto...

socia!, nun ce prova'

cuncetta ha detto...

socio :D

Dyo ha detto...

Si sì: è un disinfettante molto potente, e facilita la cicatrizzazione. :-)

Dyo ha detto...

Ovviamente diluito in acqua. :-|

1ps ha detto...

il peggio è quando alla radio danno nek :D

(cuncetta, mi hai reso questo posto molto familiare, grazie!)

Anonimo ha detto...

l'ho cambiato (il profumo)

cuncetta ha detto...

dyo: grazie per la preziosa informazione. :)

1ps: perchè ligabue e zucchero dove li metti?!

cuncetta ha detto...

anonimo: non avevo alcun dubbio.
La tua volubilità è proverbiale.

Anonimo ha detto...

da quella volta sono passato a Kenzo

Anonimo ha detto...

kenzo è autunnale. se ripasso da napoli te lo faccio sentire se vuoi...

cuncetta ha detto...

kenzo non ha effetti propriamente benefici sulla tua persona.
Dalle cravatte in poi.

PS stai organizzando un megaraduno a napoli?
Io non faccio file.

Anonimo ha detto...

a parte che le cravatte di kenzo so' bell'! (nun capisc' nient' in fatto di cravatte...) sto organizzando un giro autunnale da Ciro a Mergellina...

cuncetta ha detto...

Mah.
Ho ceduto ad altri la licenza del taxi. Il mio unico cliente non è stato nemmeno riconoscente.
Nemmeno un messaggio carico di amore mi ha dedicato.
Questo è il trattamento che viene riservato alle napoletane.

Anonimo ha detto...

quanto ti sbagli. i cliente avrà pensato che le tassiste napoletane hanno un sacco di qualità, ma so' troppo sprucide!

cuncetta ha detto...

Un minimo di fantasia con gli aggettivi , please.

Anonimo ha detto...

lo vedi come sei? questo è il dramma. la parola definisce con esattezza.
le tassiste napoletane sono pure troppo gelose. se questo va bene per gli umani non va bene per noi che vestiamo cravatte kenzo e che pensiamo il mondo!
(e che volendo, potremmo pure riprendere a usare burberry)

cuncetta ha detto...

Sbagli ancora una volta, non è gelosia.
E' consapevolezza della propria unicità e superiorità, che vorremmo veder riconosciuta nei fatti oltre che nelle parole.
Che poi tu chiamerai presunzione, come hai sempre fatto.
Tu penserai pure il mondo. Io preferisco percorrerlo.
A questo punto, mi sa che la fila debba farla tu.

Anonimo ha detto...

signuri', non ho mai fatto file. e mai nessuno le ha fatte per me. il linguaggio tuo non muta. e il linguaggio è importante.

cuncetta ha detto...

Vado tosto a mettermi a ginocchioni sui ceci.
Esigi e non concedi. Ed in tal modo il linguaggio diventa mono-tono.

Anonimo ha detto...

ginocchioni sui ceci comincia ad essere eccitante, quasi quasi ti mando una mail... :-P

bp ha detto...

anonimo, si palesi!!

azz cuncè sempre sti anonimi,
ecchecazz!!!!

Anonimo ha detto...

Eh Bippì mia..che te lo dico a fare?!

cuncetta

1ps ha detto...

Avevo rimosso
(brrrrrrr)

Anonimo ha detto...

che c'avete da dire contro gli anonimi. tutto il mondo dei blog è fatto da anonimi (o acronimi o pseudonimi), dunque...

bp ha detto...

ma anche di nomini...
caro anonimi

Ciro Monacella ha detto...

cunce' ma perchè non riapri il blog?
eh?

Ugolino Stramini ha detto...

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

Il sottoscritto sedicente ugolino stramini, amministratore del presente blog,
- richiamata l'offerta collaborazione alla stesura del presente blog rivolta dal sottoscritto alla sedicente cuncetta, nella sua qualità di amministratore unico del blog uncertosorriso, cessato per incompatibilità con le attività dell'entità corporea da cui la sedicente cuncetta promana;
- preso atto che la sedicente cuncetta ha effettivamente iniziato ad esercitare la sua qualifica di autore del presente blog a partire dal 30 settembre u.s., che esercita a tutt'oggi;
- vista la soprastante dichiarazione del sedicente monacella ciro, verosimilmente amministratore unico dell'omonimo blog, tesa a sollecitare la sedicente cuncetta a riprendere la sua precedente qualità di amministratore di di lei blog autonomo;
- considerato che tale dichiarazione lascerebbe intendere che l'attuale collocazione della sedicente cuncetta in questo blog sia viziata da non meglio definiti limiti, verosimilmente di carattere espressivo o tecnico,o, in pejus, che il sottoscritto possa nutrire una qualsivoglia contrarietà alla continuazione della collaborazione;
- riaffermato quanto dichiarato dal sottoscritto alla sedicente cuncetta in altro ambito, relativamente all'assoluto gradimento della di lei partecipazione alla produzione del presente blog ed alla totale autonomia e libertà espressiva di entrambi quale unico presupposto per la continuazione della collaborazione;
- richiamata e fatta propria la suddetta dichiarazione del sedicente ciro monacella, esclusivamente in merito al gradimento per l'eventuale decisione della sedicente cuncetta a riprendere la sua precedente qualità di amministratore di di lei blog autonomo;

____________DICHIARA__________

la sua totale estraneità a qualsivoglia contrarietà alla continuazione della collaborazione in essere, ribadendo che l'eventuale decisione della sedicente cuncetta a riprendere la sua precedente qualità di amministratore di di lei blog autonomo non potrà che essere frutto di autonoma e legittima decisione della medesima.

Quanto all'ipotesi che la suddetta dichiarazione del sedicente monacella ciro sia dettata anche dal di lui non gradimento della collocazione degli elaborati frutto della sopradescritta collaborazione nel presente blog, rammaricandosene alquanto, il sottoscritto non può che invitare il sedicente monacella ciro a comunicare con la sedicente cuncetta negli spazi dei commenti dei numerosi blog abitualmente frequentati da entrambi.

Blogosfera, 22 ottobre 2007

ugolino stramini

cuncetta ha detto...

Marònn..

PS mi ricompongo e mi riprendo dalla forte emozione e mi appresto a controdedurre.

davide ha detto...

azz bubù, questo sì che è un lunedì coi fiocchi!

Ugolino Stramini ha detto...

davide, sono cose che succedono, anche nelle migliori famiglie!