lunedì 7 giugno 2010

Liberi dal porno o liberi da Jobs?

21 commenti:

egine ha detto...

Non entro nel merito della vicenda Jobs, che tuttavia
mi sembra permeata da un inutile proibizionismo,
affermo che il porno cosi come ci viene proposto
oggi celebra la sua fine, non importa l'enorme
giro d'affari che esso produce, questa rappresentazione del sesso è vecchia ed improponibile per la generazione internettiana,
scomparsi i grandi registi che sapevano condurci
attraverso l'eros con i loro magici film, The Green Door, per citarne uno è rimasta questa produzione
seriale e oscena, oggi non si puo concepire un
porno che non sia interattivo e si avvalga di avatar
graficamente raffinati, quando l'industria porno
avrà fatte sue le parole di Benjamin Franklin, riavremo finalmente un porno all'altezza della frontiera internettiana.

Ugolino Stramini ha detto...

EGINE, io invece entro nel merito; personalmente non sono un consumatore di questa pornografia, anche se proprio ad essa ed alla volontà di non diventarne dipendente devo la decisione di aprire il mio blog e tutto ciò che ne deriva (forse era meglio la dipendenza da sesso in rete :-)
Penso però che, escluse le violazioni di norme penali, ognuno del suo corpo e dei suoi soldi faccia quello che vuole e chi si erge a moralizzatore è nella migliore delle ipotesi un frustrato, sicuramente uno che ti vuole manovrare.
Che venga un Jobs qualsiasi a liberarmi dal porno, piuttosto che dalla bistecca alla fiorentina o dall'eroina non mi sta bene per principio e da qui il mio gesto provocatorio.

Della pornografia che dici tu invece se ne dovrebbe parlare seriamente; ma dandogli il nome giusto: una morale sessuale liberata dove sia bandita la sessuofobia e sia ritrovato il senso ed il gusto della scoperta; finchè non ritornerete come bambini, diceva qualcuno...

Reby ha detto...

il porno è pura merce

a me non piace, non lo trovo eccitante
è ripetitivo

meglio i fumetti...almeno si sfogliano insieme...

comunque il limite al porno non lo capisco e mi sembra da bigotti del terzo millennio
e poi, se metti un limite c'è qualcuno pronto ad aggirarlo: è istigante

guardatevi tutti i porno che volete
non ci trovo nulla di male...onanisti di tutto il mondo unitevi (contenti voi...)

il porno internettiano: virtuale, interattivo...mah...lavorare di fantasia va bene ma in queste cose preferisco la pratica, di gran lunga

(donne, riprendiamoci il sesso fatto come natura umana vuole...non lasciamoli, 'sti uomini, soli davanti ad uno schermo)

bisous

Gians ha detto...

Credo abbiano trapiantato a Jobs il fegato sbagliato. Naturalmente concordo e sposo la tua provocazione, anche se mi costringi a guardarmi alle spalle mentre scrivo.

Ugolino Stramini ha detto...

REBY, tutto giusto, appena posso ti rendo disponibile il link di una discussione sul diverso modo di intendere l'erotismo tra maschi e femmine; per adesso non trascurare che l'mmaginario erotico maschile è più legato alle immagini di quello femminile.

GIANS, in quest'ambito guardarsi le spalle non è male :-)

Gians ha detto...

Il gelato è finito.

Ugolino Stramini ha detto...

E se qualcuno ne volese ancora?

egine ha detto...

Reby "riperendiamoci il sesso come natura umana
vuole...." e chi ve l'ha mai tolto?????
o peggio ancora negato???
Datela con generosità, dichiarate il vostro 5 per mille
all'eros e poi ne parliamo.

Reby ha detto...

mi si è cancellato il comento
uffa
comunque, egine, mi riferivo al bel sesso fatto di pelle contro pelle e non pelle contro pixel

per quanto mi riguarda poi il sesso è ottimo e abbondante, e...vabbè, mi fermo qui và

Reby ha detto...

quello che mi fa incazzare è che voi maschi credete di essere gli unici a pensare e volere il sesso

io, da donna, ti posso assicurare che lo considero come irrinunciabile e indispensabile, da esplorare, da provare nelle sue infinite sfumature

non me lo faccio mancare, mi serve per sentirmi bene, desiderabile, appagata, femmina serena e rilassata...

Gians ha detto...

@Reby, dopo aver letto il tuo commento ho avuto quasi un amplesso, ora sono rilassato pure io. :)

Ugolino Stramini ha detto...

REBY, sono andato a ricercare il link:

sesso ludico

È un sacco di roba, ma può servire ad espandere l'argomento per coglierne più sfumature.

Ugolino Stramini ha detto...

EGINE, REBY, il vostro dibattito onora questo misero blog, ma attenti anon scadere nel "io ce l'ho più lungo del tuo", come ho già detto da REBY :-)

GIANS, io ho il complesso dell'amplesso: come suona?

Reby ha detto...

hey, per me il sesso è arte
roba seria, da fare sul serio, mica per divertimento

è ricerca, è conoscenza, è mentale prima di essere smanacciamento

e parlarne e scriverne deve essere il più possibile fatto in modo pienamente cosciente della profondità delle emozioni

avevo, non molto tempo fa, un blog di soli racconti erotici, anzi, pornografici, nel senso che niente era velato o nascosto
ogni cosa aveva il suo nome
ogni variante il suo spazio

avevo un seguito ed ero apprezzata (anche troppo)
ho chiuso per noia
alla fine la ricerca linguistica era compiuta
non c'era motivo di continuare

la ricerca continua, sul piano reale
ma, ripeto, niente battute facili
per me l'eros (anzi, il porno) è una cosa seria (eros e conoscenza, ricordi ugolino, lou salomè e freud?)

voi uomini, invece, siete così...piatti...
;)

egine ha detto...

Reby vai a fare in culo, cosi detto un po alla francese.

Reby ha detto...

egine...non c'è problema

lo so che la cosa può essere castrante

tranquillo
di che hai paura?
non disturberò più

Gians ha detto...

Volete darvi una calmata?

Ugolino Stramini ha detto...

EGINE e REBY, per dire, potreste invertire la tendenza e lasciare il digitale per passare all'analogico; mi è sembrato di capire che non siete molto lontani dall'ombra della madonnina....

GIANS, la tua è solo invidia perchè non puoi unirti alla rissa di persona :-)

p.s. per REBY
sul mio blog, al limite, decido io chi disturba e chi no; EGINE è un caro amico ma non ha mai avuto nè mi ha maio chiesto di poter fare lui la selezione all'ingresso.

Gians ha detto...

Per questo me ne sono creato una tutta mia. ;)

Tess ha detto...

Io sono per la profonda libertà dell'ognuno fa come vuole. C'è chi preferisce i pixel, chi la vita reale. Qualcuno anche entrambe

Ugolino Stramini ha detto...

GIANS, la ki ti d'appu nau: po' s'arresoia (malassaperdi)

TESS, ecco perchè l'iniziativa di Jobs mi ha spinto alla provocazione: meglio liberi da Jobs!