domenica 1 novembre 2009

La solita spuntatina, Eccellenza?

La mia casa natale ai tempi dell'infanzia era una delle ultime prima della campagna e quindi già dai miei primi scorrazzamenti non mi era difficile incontrare dei piccoli greggi di pecore guidati da un solo pastore con l'aiuto di alcuni cani.
Ma più dei cani erano determinanti per il governo del gregge i grossi ciotoli che egli teneva sempre in mano e che scagliava con spietata precisione sull'animale che scartava nella direzione sbagliata; il tempismo era fondamentale perchè il gregge ci mette un'attimo a seguire il primo che si muove e poi a riprenderlo ci vuole fatica.

Ecco perchè Mons. Betori, Arcivescovo di Firenze, ci ha messo meno di 24 ore a rimuovere Don Alessandro Santoro dal suo incarico di cappellano della comunità delle Piagge per aver celebrato il matrimonio di un uomo ed una donna nata uomo.
Mons. Betori deve aver pensato la stessa cosa che pensavano quei pastori: se non colpisci subito il primo che scarta, succede un casino.

12 commenti:

Arci ha detto...

il paragone è perfetto, d'altra parte la metafora del gregge e del pastore è tutta loro. Tu l'hai colta bene per l'esperienza silvo-pastorale della tua regione.
Se anche in politica si scagliasse subito una pietra; Prodi avrebbe dovuto tirarne una in testa a Pecoraro (nomen omen) o Diliberto e il suo governo avrebbe avuto più durata ... forse. Dico forse perchè quei pecoroni non sono bestie mansuete. ;)

Ugolino Stramini ha detto...

ARCI, ora Bersani, che ha la mia stima, e il suo mentore D'Alema, a te tanto caro, pensano di mettere insieme di nuovo quell'armata Brancaleone per battere Berlusconi; io spero di no, perchè quelle non sono pecore, sono scimmiette dispettose; per rubarti una nocciolina sono capaci di buttarti giù una credenza antica con tutta la porcellana dentro.

Io preferisco la vocazione_maggioritaria_2.0 dell'ultimo Franceschini, che solo noi allocchi avevamo inteso essere l'ambizione al 51%, mentre le volpi, adesso che i tempi non sono maturi, intendevano solo ridurre il numero di partitini con cui essere costretti ad allearsi.
Adesso saranno felici; con un po' di fortuna il prossimo "coso" sarà un duetto PD-UDC. Con dentro Binetti, Rutelli, Dorina Bianchi, Casini, e magari anche Formigoni.

Nel merito del post, invece, bisogna ammirare la precisione chirurgica di cui è capace una struttura verticistica illiberale; nella peggiore delle istituzioni democratiche italiane ci sarebbe voluto un mese, al netto dei ricorsi, ed il male si sarebbe diffuso indisturbato. C'è sempre da imparare.

gians ha detto...

Concentrandomi sul metodo, e sulla precisione chirurgica di cui parli, con cui il clero ha sempre ribattuto ad ogni deriva, si deve dare atto che la secolarizzazione non sempre è un male. Insomma sono coerenti ai loro dogmi. La provocazione; perchè di questo si tratta, di un matrimonio non conforme alle leggi cristiane, tuttavia non capisco a cosa volesse mirare. Se si cercano legittimizzazioni, in fondo non si fa altro che confermare loro, come unici detentori di moralità.

Ugolino Stramini ha detto...

GIANS, da quello che ho intravisto, il pretonzolo è uno duro e puro, un prete di strada, un prete alla De Andrè, una specie di Gesù insomma, che del giudizio dei sommi sacerdoti se ne fotteva.
"a chi con un gesto soltanto fraterno una nuova indulgenza insegnò al Padreterno".

A voler ridurre tutto al dettaglio, mi chiedo: ma per la chiesa conta il sesso nei cromosomi o il sesso nelle mutande?
Il secondo, con un buon ctrl+X+C+V si aggiusta. Il primo mi pare più difficile e volendo, dal loro punto di vista, escludere che uno possa scegliersi il sesso, sarebbe quello da tenere in maggiore considerazione. Senza parlare di matrimonio gay.

gians ha detto...

Non sarò di certo io, a farti presente che per loro natura, le religioni non hanno mai avuto un buon rapporto col genere umano, vittime del peccato originale. Non parliamo poi delle relazioni tra chiesa e scienza. Ci sarebbe un cantuccio, quello mio, forse tuo e anche di Fabrizio e di milioni di altre persone che alla chiesa non chiedono null'altro che di smetterla di ingerire.

Arci ha detto...

Facciamo un giochino.
Invito UGOLINO a correggere l'ultimo commento di GIANS come avrei fatto io.
Insomma deve trovare il punto sul quale io dissento.
E' facile ...

Arci ha detto...

a proposito, ho scritto un altro post ;))

Ugolino Stramini ha detto...

"le religioni non hanno mai avuto un buon rapporto col genere umano" Le religioni sono state elemento portante per lo sviluppo di tutte le culture umane.

Ho indovinato?

GIANS & ARCI, ho un post in elaborazione in background sull'argomento. Aspettate e vedete.

egine ha detto...

je suis d'accord, mais Mons.Betori n'est pas un
berger ni Don Santorò n'est pas une brebis, a bientot
mon cher

Arci ha detto...

certo che hai indovinato caro UGOLINO, volevo solo un'ulteriore prova che a te non sfugge nulla. ;)

Arci ha detto...

http://www.corriere.it/politica/09_novembre_02/guerzoni-cacciar-addio-politica_03612156-c790-11de-ace9-00144f02aabc.shtml

CACCIARI:
"a 65 anni ho capito che non sono capace di fare politica. Il mio amico D'Alema sì, che è capace"

"Quante volte occorre essere sconfitti in una vita?"

gians ha detto...

Allora aspetto il post, o quello appena pubblicato?