mercoledì 25 febbraio 2009

Il corrotto (di Gaber - Luporini)

[clicca sul titolo per il video]

Forse mai come ora
l'erotismo è vincente
ma col tempo capisci che il sesso
è poco importante
se non è in sintonia con l'amore
è un piacere fugace
però quella lì mi piace.

Io so bene che il sesso
ha una certa funzione
e dovrebbe servire più che altro
alla procreazione
stranamente su questa teoria
son d'accordo col Papa
però quella lì mi arrapa.

La mia vita
così triste, così passiva
ripetitiva.
Quasi sempre c'ho un nodo in gola
ma la vista di un bel seno
mi consola.

Come sono corrotto
è una donna piuttosto attraente
l'ho già detto.
Sotto, sotto chissà cosa sente
ha quell'aria innocente e pulita
e perciò va punita.

Forse mai come ora
ovunque ti giri
c'è una grande invasione di nudi
e di storie volgari
che contrasta con una realtà
così piena di angosce
però quella lì che cosce.

La mia vita
è strapiena di tante cose
assai noiose.
C'ho anche un po' di malinconia
ma alle volte un bel culo
fa allegria.

Come sono corrotto
io non so lei chi sia ma è un dettaglio
non un difetto.
Forse, forse direi che è anche meglio
quando parla
è un po' troppo agguerrita
e perciò va punita.
Io ci tengo al rapporto umano
però va punita.
Il perché non lo so nemmeno
però va punita.
Sono peggio di un talebano
però va punita... punita... punita...
Punita.

Da "Io non mi sento italiano" 2003
(Fonte "Far finta di essere sani")

12 commenti:

Tess ha detto...

bisognerebbe buttarsi tutti sul sesso...

Ugolino Stramini ha detto...

Ciao tess, bentornata.
Il punto, secondo me, è che non si capisce niente della sessualità maschile e del fenomeno delle violenze se non si riflette attentamente su questo testo.

gians ha detto...

Caro ugolino, ho letto diverse volte il testo, l'ho fatto per cercare di capire quanto da questo ne tragga un significato così forte, magari ci sono riuscito magari no, a me sembrerebbe che è la voglia dell'uomo di uscire dal suo vuoto quotidiano, per cercare emozioni animalesche. Se così fosse sarebbe una vera tragedia che metterebbe un sacco di uomini sullo stesso piano, per fortuna a me non pare così, certo un paio di belle cosce le guardo, ma da quì ad andare oltre ce ne passa. buona serata amico caro.

Ugolino Stramini ha detto...

Caro gians, non si tratta di andare oltre o no, ma di capire che il limite, che lo si valichi o meno, è un limite ai comportamenti e non ai pensieri; che una cosa è condannare un atto, altro è non capire il movente profondo.
Per usare una metafora automobilistica, potremmo dire che il motore ce l'abbiamo tutti molto simile, i freni ad alcuni funzionano meglio che ad altri.

gians ha detto...

;) si i freni.

egine ha detto...

a volte mi domando ma come mai non c'è un bel film
italiano o un fatto di qualunque natura che abbia un
taglio per lo meno europeo sono domande retoriche
visto il paese in cui viviamo e cosi non basta neanche dire che non ci si sente italiani, e si ragioniamo sul testo e su quel va punita anche se siamno solo in 4 gatti vale la pena perchè vale sempre la pena.

Ugolino Stramini ha detto...

Egine carissimo, vale la pena soprattutto se poi arrivi tu e distilli in una sola parola tutto un ragionamento; era proprio a quella che pensavo quando ho scritto "che non si capisce niente della sessualità maschile e del fenomeno delle violenze se non si riflette attentamente su questo testo".
Il mio ormai è diventato un mantra: c'è una falla nel sistema!

la bislacca ha detto...

Sono preoccupata da e per me stessa: leggendo le parole della canzone di Gaber mi sono ritrovata ad applicarne le parole agli uomini (intesi come maschi), che andrebbero puniti, puniti, puniti...

davide ha detto...

per ora ti dico grazie per spinoza...poi ci sarà una spaghettata

Ugolino Stramini ha detto...

bislacca, anche io, ogni tanto, mi preoccupo per te, ma poi vedo che torni alla grande :-)

Ugolino Stramini ha detto...

davide, come? sei mancato al massimo una settimana e già sei in debito di spaghetti?
Mind the gap!

IL LAICISTA ha detto...

Il link non funziona ;-)