lunedì 28 luglio 2008

Smith? No: Seneca!

"Come chi si guasta nuoce a se stesso e a quelli che avrebbe potuto aiutare se forse rimasto onesto, pure chi agisce bene a suo esclusivo vantaggio giova alla società, perché si fa strumento di utilità per gli altri."

3 commenti:

GdS ha detto...

Ah, si. mi ricordo. era quella del panettiere. ma non c'era anche una terza ipotesi in entrambe le casistiche?

Arci ha detto...

Già ... giova anche se non gli frega niente di giovare. ;)

Dyo ha detto...

Sì?
Certo, purchè il suo vantaggio non svantaggi qualcun altro.