giovedì 11 ottobre 2007

Opera da tre soldi/2

(continua da Opera da tre soldi/1)


Il carattere autobiografico dell'opera è fortissimo, come dichiarato dallo stesso autore. Il personaggio principale, l'eroe, ha il nome, l'aspetto, le passioni, le pulsioni e persino gli acciacchi dell'autore. Il "Muna" non è ispirato all'autore, è Ciro Monacella in persona, come Nanni Moretti di alcuni suoi film. E questa è la seconda notizia. Vi è indubbiamente una buona dose di egocentrismo e di narcisismo ("narciro" è uno dei suoi appellativi), ma anche di coraggio, perché alla fine quello che si vede nel film è lui a figura intera, e finisce per essere più nitidamente riconoscibile che nelle decine di migliaia di caratteri che ha riversato nel suo blog (omonimo).

A ragione convinto di "grammatizzare" come pochi, ha una viscerale passione per le curve, calcistiche e anatomiche. Mortificato nelle prime da un piede di cristallo e inibito nelle seconde dalla sua conclamata tendenza monogamica, neanche sulla scena (chiamarla finzione non è veritiero) si libera di queste remore e colleziona tre pesanti sconfitte (contro il piano, in discoteca e sul campo). Ce ne sarebbe abbastanza per sospettare una mancanza di autostima.


Continua...

12 commenti:

cuncetta ha detto...

Certo che ciro ha talento sul serio.

gians ha detto...

Ciro,lei è un genio! ma ha un profilo professionale sin troppo qualificato per noi; tuttavia ne terremmo conto durante le selezioni.

egine ha detto...

direi che a dirigere l'orchestra nella testa di ciro, al momento
non c'è nessuno, cosi le parole
cascano miracolosamente intatte sul foglio, ogni tanto un disegno cala come un tappeto volante, e deposita
altre parole, non penso che centri
lo stimarsi ma semmai è una questione di confidenza, che il nostro
amico sembra restio a concedersi,
non si fida della sua sorgente.
Hai colto degli aspetti magnifici,
come sempre leggerti è semplice
come l'acqua, abbracci

Ugolino Stramini ha detto...

egine, grazie! A volte cogliere troppo non conviene, si divente scomodi per se e per gli altri. Buonanotte.

bp ha detto...

no ugolo.... cogli...cogli di più che già hai colto abba-stanza. famogli una terapia di sorgente confidenza, jamm!

buondì

Ugolino Stramini ha detto...

'ndo cojo cojo, eh?

Anonimo ha detto...

Ciro è un genio. Non c'è da aggiungere altro. Tutto il resto sminuisce, ma qui mi pare detto con il cuore. Bye.

F.N.

Ugolino Stramini ha detto...

F.N., benvenuto sul nostro blog; hai detto bene e visto meglio.

Ma sei quello di Libmagazine?

munaciell ha detto...

dai dai. continuate così, dai!
un altro po'.. dai, ancora, sì, sì, sì, ancora

mmmmhhhhhhhhhhhh


(mi inchino a tutti)

bp ha detto...

eheheh il munaciello sta perdendo le chiocche...
:)))

(F.N. è proprio lui, il Nardi, il mega direttore galattico del magazino)

Ugolino Stramini ha detto...

muna, m'inchino a tutti, anche da parte mia :-)

bp, ma si può sapere che sono 'ste chiocche? (il Nardi in persona: emoziooneeeee!)

Dyo ha detto...

"Narciro". Da approfondire.