venerdì 12 ottobre 2007

Indicatori di direzione


Ho sempre sostenuto che nulla accade a caso.
Un attimo.
I fautori del libero arbitrio “puro” mi lascino spiegare.
Va bene, ammetto di essermi incamminata su di una strada impervia e tortuosa, però non sono abituata ad attendere invano la manna dal cielo che sazi il mio cervello di risposte a domande che, come funghi, nascono ad ogni piccola tempesta interiore.
Ebbene, l’esigenza che ho di analizzare tutto, per meglio capire ed agire di conseguenza, mi ha portato alla considerazione che ogni piccolo accadimento ha un valore intrinseco.
Basta solo scovarlo ed assimilarlo.
E’ un’indicazione di direzione.
Ovviamente i problemi sorgono quando quell’avvenimento porta dritto al centro di un incrocio.
In tal caso non resta che adoperare il libero arbitrio.
Eh..non vorrete mica che vi dica tutto io?!

(Post sorto in conseguenza ad un deja vu per il ritrovamento di un tagliando di un parcheggio nella mia auto, datato 17.7.2007, nel tentativo di salvare le apparenze con la sottoscritta)

31 commenti:

egine>cuncetta ha detto...

tutto molto bello, ma io che sulla
patente ho solo ormai 8 punti, cosa
vuoi che ti risponda?

Ugolino Stramini ha detto...

socia, io quel giorno lì non c'ero, se c'ero non ero io e comunque dormivo.

Scherzi a parte, io sono di quelli che crede nel caso e nel libero arbitrio; non mi sfugge, tuttavia, un certo senso dell'ironia di cui il caso sembra essere dotato, che, ad un occhio attento, permette di intuire cosa il caso stesso metterà davanti al nostro libero arbitrio.

davide ha detto...

Si pesca un evento e lo si elegge coincidenza. Abbiamo un ampio spettro di eventi. Scegliamo, releviamo le nostre coincidenze. E l'indicazione di direzione c'è, diviene nel percorso, via via visibile, però: è sbagliata. Sembra giusta. Era sbagliata. E' giusta. Non so non rispondo.

Ugolino Stramini ha detto...

davide! Mangiato pesante? Un digestivo? Un diger?

la signora in giallo ha detto...

sì/si/sì.
o.t.
Ugolino (omo del mistero) vai a vedere dal gians che roba! e vota il mijore.

Marcoz ha detto...

Ma come si fa a postare un argomento del genere il venerdì, quando tutti ormai pensano al fine settimana?
Ci penserò lunedì, semmai…

Un saluto e buon weekend

Anonimo ha detto...

va bene, mi arrendo!

(parcheggiatore abusivo)

gians ha detto...

cunceti', ma vanno tutti nella stessa direzione? che, regalano qualcosa li?

cuncetta ha detto...

Egine: nulla mio caro. Permettimi solo un consiglio: da domani, pigl' o'tramm.

Socio: posso affermare con un certo margine di certezza che non c'eri.
Sul resto non posso che concordare.

Davide: marònn..
(urge un interprete)

Marcoz: perchè di solito è sul finale che do il meglio di me.
:D
Goditi questo w-e. Un abbraccio.

cuncetta ha detto...

Parcheggiatore abusivo: ti arrendi a cosa?

Gians: ah non lo so. Per il momento preferisco stare dall'altro lato della strada.

1ps ha detto...

E sempre lì, si "addiviene". ;)

Espressione ha detto...

se guardi Zelig,
Gioele Dix,può consigliarti..
eSp.

cuncetta ha detto...

1ps: inevitabilmente direi.

Espressione: visto, visto, anche se quello che preferisco è il poeta minimal (quello vestito in bianco per intenderci). Un saluto.

Anonimo ha detto...

mi arrendo all'evidenza

(il proprietario del tagliando)

Anonimo ha detto...

Ah.
Dici? Io, dal mio canto, ho dovuto arrendermi alla tua di evidenza, già da un pò di tempo. Purtroppo.



cuncetta

Ugolino Stramini ha detto...

socia: @!

Anonimo ha detto...

vedi a che servono gli scontrini?
Evidenze filosofiche...

('o padron' d'o parchegg')

egine ha detto...

cuncetta ma chi è stu padrone o
parcheggio?

Teresa ha detto...

Io ho capito solo una cosa. Che ci sono troppi padroni e troppi pochi parcheggi.
Buon fine settimana

cuncetta ha detto...

Socio: @!!

cuncetta ha detto...

Parcheggiatore: sai a cosa è servito il mio scontrino?! A capire che il mio posteggio era scaduto e che dovevo lasciare il posto ad altre auto. Evidentemente la mia era solo una delle tante che aveva occupato un posto momentaneamente libero in attesa di altro.
Evidenze reali..

cuncetta ha detto...

Egine: eh Eggì..a Napoli e dintorni se ne trovano tanti.

cuncetta ha detto...

Teresa: Non credo. Un parcheggio si trova sempre. E' il prezzo che fa la differenza.
Un abbraccio cara.

fioredicampo ha detto...

La nostra vita è per meta il risultato del caso (caos) e per il restante 50% frutto del libero arbitrio.
Ciao.

Ugolino Stramini ha detto...

fiore, Guicciardini la pensava diversamente.
p.s. sei andata a votare per Veltroni? :-)

fioredicampo ha detto...

No.

Anonimo ha detto...

io parlavo di linguaggio. il linguaggio fa la differenza tra una bella donna e una bella persona... io quello scontrino lo terrei, non si sa mai nella vita, a volte si impara a parlare e allora un parcheggiatore, per quanto abusivo, può sempre servire.

(ex-parcheggiatore abusivo)

Anonimo ha detto...

Ah..e questo era il problema?!
Ma figurati, io da domani prendo lezioni di linguaggio da te. Non posso certamente perdere un'occasione simile.

Cuncetta

Anonimo ha detto...

l'indirizzo del parcheggio lo conosci... quando vuoi

Dyo ha detto...

Guarda, condivido il tuo post al centopercento.

cuncetta ha detto...

Bene, ringrazio al centopercento.