giovedì 27 marzo 2008

...gli altri si fottano!

"Chi ha una famiglia cristiana conosce quell'atmosfera di serenità, quel legame interiore che unisce i genitori ai figli, e aiuta nelle prove della vita, Chi ha avuto una madre profondamente cristiana sa che essa rimane nel tempo un riferimento affettivo insostituibile, ma anche un sostegno antropologico, una struttura portante, non separabili dalla fede trasmessa ai figli," [Carlo Cardia - 1^ pagina de L'Avvenire di mercoledì 26 marzo 2008]

18 commenti:

NicPic ha detto...

chi invece ha avuto una mamma musulmana può sempre convertirsi e farsi battezzare in S. Pietro da paparatzi.

gians ha detto...

azz. e io che pensavo che uno che le spara così grosse era ancora "da avvenì". Ugolo passa anche da me, non ho ancora avanzato un istanza di usucapione. :)

cuncetta ha detto...

What's sostegno antropologico?

egine ha detto...

chissà se una famiglia indù, confortata dalla millenaria povertà,
saprà amare i propri figli e se i figli sapranno riconoscere nella madre l'immenso sacrifico, che nel
perimetro ristretto di una condizione umana difficile ha trovato talvolta un po di serenità. Si fottano loro
ed i loro pensieri tristi come un preservativo sporco.

fioredicampo ha detto...

Potrei invitarli (quelli di Avvenire) a casa mia per valutare come si vive bene, sereni, in armonia, in allegria e con amore anche senza madonnine e crocefissi alle pareti ;-)

bp ha detto...

mhmhmh mi pare un'esagerazione...
hei ma dico... come mai qui di lato compare il commento che ho appena lasciato a gians?

Ugolino Stramini ha detto...

nicpic, pensa che fortuna ;-)

gians, ti basta???

socia, non so, mai io ci vedo molto di autobiografico, forse un complesso di Edipo irrisolto.

egine, non si sarebbe potuto dire meglio: 'n'to'culo a tutti loro!

fiore, se li inviti, l'armonia dove va a finire?

bippi, benvenuta nel web 2.0, bambola!

bp ha detto...

ueilà bambolone!

Ugolino Stramini ha detto...

bippi, se scorri la sidebar vedi anche feedato il tuo blog e i tuoi commentatori, ti piace?

Arci ha detto...

Queste belle mammine cattoliche fanno la felicità delle loro famiglie e anche dei migliori amici (laici) del marito. Amici che si divertono molto ad indurle in tentazione e farle godere in terribili sensi di colpa ... ;)

ILLAICISTA ha detto...

Avvenire ha ragione.
Erika (ricordate?), un caso esemplare!

gians ha detto...

ciao ugolo, da me ci sono alcune novità, niente di grave..

http://sonogians.blogspot.com/

barbara ha detto...

In qusto blog si può mandare a cagare?
(piesse: anche a me è immediatamente venuta in mente Erika)

Dyo ha detto...

Che vadano a cagare.
Io sono divorziata, agnostica e stronza. Ma a mio figlio cerco di non far mancare soprattutto l'amore.

NicPic ha detto...

Noto solo ora il titolo "Loading, dati in caricamento", sei un genio (ed io un pirla)!

riformistalchemico ha detto...

Veramente puerile l'argomentazione dell'estensore (almeno per quel che si evince dall'estratto - di sicuro non mi piglio la briga di leggere tutto l'articolo. Ciò che è detto lì vale per qualsivoglia famiglia, in cui membri siano credenti, ma, per dirla alla veltroni, anche no. E' abbastanza normale, tuttavia, e qui vorrei spezzare una lancia ma anche un'alfa romeo sulla testa del bravo estensore, che ciascuno porti acqua al suo mulino, soprattutto i clericali di avvenire che sono ben adusi a far ciò ...

bp ha detto...

ah eccomi!!!!
me piaze...

cuncetta ha detto...

e rieccolo latitante..