venerdì 10 agosto 2007

Ho finito di leggere "Inchiesta su Gesù"

Alcuni libri si prova soddisfazione a leggerli, altri a finirli. Questo appartiene alla seconda categoria. Pesante, poco scorrevole, ma soprattutto deludente sul piano dei contenuti. O forse ero io ad aspettarmi troppo.
Comunque, due o tre cose degne di nota ci sono:
  1. Il Prof. Pesce sostiene e dimostra in modo abbastanza convincente che Gesù era un ebreo ortodosso, benché innovatore, giammai intenzionato a dare luogo ad una nuova religione, meno che mai antisemita. La mia impressione è che la spinta innovatrice fosse predominante rispetto all'ortodossia; sulla lapidazione, sul sabato, sul digiuno, sull'impurità dei cibi ha smentito più che innovato le scritture.
  2. Gesù non sapeva esattamente chi era, lo scopriva egli stesso con grande travaglio interiore attraverso i fatti narrati nei vangeli. Un mistero soprattutto per sé stesso.
  3. Gesù credeva che il regno dei cieli fosse imminente, e predicava l'abbandono di tutte le cose materiali e di seguirlo per prepararsi al suo avvento.
  4. Tutto il nuovo testamento è scritto molti decenni dopo i fatti, in minima parte da testimoni oculari, quasi sempre da pagani di cultura ellenistica convertiti, e soprattutto dopo la distruzione del tempio di Gerusalemme da parte dei romani nel 70 (come se leggendo "La rabbia e l'orgoglio " di O. Fallaci non tenessimo conto che è scritto dopo le torri gemelle).
Non mi sento di consigliarne la lettura; alla fine credo che non ne valga la pena.

28 commenti:

vulvia ha detto...

Caro Ugolino, ne ho molto sentito parlare di questo libro, ma da quanto dici non sembra un grande affare... ;P

Ugolino Stramini ha detto...

vulvia, il lancio pubblicitario infatti fu notevole, andò anche da Fazio, ma il libro, alla fine non è un gran che.
Promette ma non mantiene.

Arci ha detto...

Caro Ugolino, la tua recenzione mi conferma nella scelta di non leggerlo. Ascoltai Augias in TV e mi parve interessante, poi mi dissi: cosa aggiunge a quello che già so? cioè che il cristianesimo è stato fondato da Paolo innestando su una setta ebraiaca di successo molti contenuti pagani e la grande organizzazione romana.
Può essere utile a qualche cretino antisemita che pensa che Gesù fosse un "palestinese" ... magari di Hamas.
buone feste
P

barbara ha detto...

Bene, quelle cose lì le sapevo già tutte, quindi posso risparmiarmi soldi e tempo e fatica. Grazie.

raser ha detto...

eh eh, l'idea non mi ha nemmeno sfiorato, mi son già impelagato in letture sufficientemente pesanti...

Ugolino Stramini ha detto...

arci, come al solito hai centrato la questione, infatti ho deciso che leggerò anche Paolo, dopo i vangeli, per verificare quel passaggio tanto determinante.

barbara, io invece alcune le ignoravo! L'importante e cercare di arginarla, l'ignoranza, senza avere mai la presunzione di eradicarla.

raser, dicci, dicci...

fioredicampo ha detto...

Se prima avevo poca voglia di leggerlo - infatti è all'ultimissimo posto del mio breve elenco di libri di prossima lettura - adesso l'ho proprio cancellato. Grazie.
Un abbraccio.

barbara ha detto...

Uno che invece secondo me vale la pena di leggere - se è ancora reperibile - è "Così non sia" di Uta Ranke Heinemann, Rizzoli: non è che faccia grandi rivelazioni, ma aiuta a riflettere su diverse cose su cui normalmente non siamo soliti soffermarci.

ugolino stramini ha detto...

fiore, così mi fai sentire in colpa, povero Augias, mi si rattrista ;P

barbara, grazie, lo metto in lista; penso che finché non ci sarà qualche ritrovamento importante, o non apriranno gli archivi vaticani, grandi rivelazioni saranno difficili.

Arci ha detto...

Caro Ugolino, grazie per l'apprezzamento rivolto al mio commento. Ti dò un'altra dritta: nel libro che ti ho consigliato "La luce della notte" di Citati, ci sono due saggi attinenti questa tematica che tanto ti appassiona in questo periodo.
Puoi leggerli anche a prescindere da tutto il resto, sono:
1- Un pagano legge Paolo;
2- Il messia che tradì.
Vedrai che ti piaceranno.
ciao P

raser ha detto...

io mi sto già torturando (si fa per dire) con:

- storia degli stati uniti d'america, sul comodino, per colmare le lacune che ci lasciò la prof quando, non essendo uscita storia alla maturità ci piantò alla rivoluzione francese per cercare invano di andare alla pari in italiano;

- arcipelago gulag, sul divano (sto per terminare il primo dei tre volumi)

dopo credo che mi consentirò un po' di svago: ho già pronto "Ehi, prof!" di Mc Court

ugolino stramini ha detto...

arci, credo che a settembre - c'è già aria di ferie finite :-( - proverò a dargli un'occhiata.

raser, ferie lunghe?

raser ha detto...

fortunatamente riesco a leggere anche in periodo di lavoro... uno dei pochi vantaggi del mio mestiere

locandasulfaro ha detto...

bella recensione, ne terro' conto.

Ugolino Stramini ha detto...

raser, guardiano del faro?

locanda, nel senso che ti terrai alla larga!?

raser ha detto...

informatore scientifico

gians ha detto...

...grazie Ugolino, pensavo di leggerlo! ma forse mi hai convinto.

locandasulfaro ha detto...

esattamente...

Ugolino Stramini ha detto...

Mi ha telefonato Augias, mi vorrebbe incontrare, al mattino dietro una chiesetta diroccata, da soli.
Gli ho detto: non prima delle cinque, perché prima la gallina non fa l'uovo e non posso certamente duellare a stomaco vuoto :)

raser ha detto...

non farlo parlare: la sua tattica è addormentare l'avversario e colpirlo nel sonno ;-)

Polis ha detto...

Sono francesco da Corinaldo (An), vi segnalo Polis il mio blog amatoriale sulla Politica, sarei lieto se lo potete inserire tra i vostri link:
www.polisfs.blogspot.com

Sciamano ha detto...

Si potrebbe dire che Augias ha scritto un libro sull'acqua calda. Sono cose trite e ritrite, che si trovano in almeno altri cento libri! In ogni caso complimenti per il blog, e torna a trovarmi. Ti ho, tra l'altro, risposto, e postato un nuovo pezzo, per continuare ad analizzare la Massoneria e parlarne a viso scoperto. Parla di Massoneria e Donne. Un abbraccio,
Sciamano

Augias ha detto...

cosa preferisci: spada o moschetto?

Ugolino Stramini ha detto...

raser, ora capisco la scelta dell'orario! E se non mi presentassi?

polis, trolla via :)

sciamano, vada per l'abbraccio, ma non stringere :)

augias, veramente era "libro e moschetto" e nel tuo caso, dato il mattone, è un arma altrettanto letale.

davide ha detto...

sono andato da locanda sulfaro ed ho lasciato un segno, scusandomi se arrivavo là grazie a te (!), sai c'è referenza e referenza, hai pertanto almeno un merito e perché dunque continui a castigarti così: a leggere dei grandi best-seller e libri al contorno di grandi best seller? ma alla fine capisco sai, leggere pastorale americana pare come bere una medicina ed ora ho inziatio Gomorra di Saviano, in mezzo: piccole parentesi tra le quali ti segnalo L'Italia spensierata di Piccolo.
fai il bravo..

Ugolino Stramini ha detto...

davide, sai che non sono riuscito a trovare nessuna traccia del tuo passaggio da locanda? ti avrà mica preso per un troll e grattato?
Cmq, da leggere ne ho, non preoccuparti; adesso paleoantropologia a-la-carte, poi Paolo di Tarso, poi vediamo cosa mi regaleranno per Natale '(°_°)'

davide ha detto...

cavolo, tu sì che ci sai fare con gli emoticons! :-E

(da locanda ero nel post sullo 'schifoso')

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)